June 5, 2009 / 1:05 PM / 8 years ago

Lettonia, con misure giuste nessun impatto su Ue - Almunia

3 IN. DI LETTURA

VARSAVIA, 5 giugno (Reuters) - La Commissione europea è fiduciosa che la Lettonia metta a punto ulteriori misure di bilancio per far fronte ai problemi di finanza pubblica e questo impedirà ricadute negative sull'economia dell'Unione.

A dirlo il commissario per gli Affari economici e monetari Joaquin Almunia.

Il tasso interbancario sui prestiti overnight della repubblica baltica è volato oggi fino a quasi 30%, spinto da voci di mercato circa una prossima svalutazione del cambio, il lats, attualmente agganciato all'euro.

"Se - e si tratta di un 'se' molto importante - il governo e il parlamento lettoni adottano i provvedimenti adeguati, le riforme di cui hanno bisogno, eviteremo contagio e ricadute sui paesi confinanti" afferma in una conferenza stampa.

Avviata quest'anno a una contrazione economica pari a quasi un quinto dell'intero prodotto interno lordo, la Lettonia sta cercando di evitare una svalutazione del cambio che metterebbe in serie difficoltà le banche svedesi, particolarmente esposte nel paese, dando luogo a nuovi timori sulle prospettive dell'intera regione Ue.

Il primo ministro ha ribadito oggi che il governo non intende procedere a una svalutazione del lats.

"Riconosco che la situazione della Lettonia sia difficile, ma sono al contempo fiducioso che verranno adottati i provvedimenti adeguati e il parlamento approverà l'aggiornamento del programma per superare i problemi dell'economia" dice Almunia.

Il commissario aggiunge però che potrebbero essere necessarie misure aggiuntive, spiegando che la Commissione è al lavoro con Riga per mettere a punto i nuovi provevdimenti.

"Come ha dichiarato il primo ministro lettone la manovra aggiuntiva potrebbe non essere sufficiente, si potrebbero rivelare necessarie misure addizionali" aggiunge.

"Su questo siamo al lavoro con il governo lettone e speriamo non soltanto di evitare un impatto negativo sui paesi vicini ma anche che l'economia della Lettonia non continui a contrarsi".

La Commissione ha chiesto ieri a Riga un ulteriore contenimento della spesa pubblica, lasciando intuire che non sarà semplice ottenere dalla Ue nuovi fondi per contrastare la crisi.

Nonostante le smentite ufficiali, timore degli investitori è che la Lettonia sia presto costretta ad abbandonare l'ancoraggio all'euro. La mossa aumenterebbe la pressione sulle altre repubbliche baltiche di Estonia e Lituania, oltre che sulla Bulgaria, che anch'esse operano in un regime di cambio noto sotto la definizione di 'currency board'.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below