Credit default, cassa compensazione centrale entro fine anno-Ue

mercoledì 5 novembre 2008 17:21
 

BRUXELLES, 5 novembre (Reuters) - Per gli scambi in contratti derivati della categoria 'credit default swap', che hanno avuto un ruolo assolutamente chiave nell'acuirsi della crisi finanziaria globale, la Commissione europea è del parere che vada messa a punto entro fine anno una cassa di compensazione centrale.

Lo dice il responsabile al Mercato interno Charlie McCreevy.

"Obiettivo della Commissione è quello di predisporre una chiara 'roadmap' in modo da garantire che i 'cds' confuiscano in direzione di una singola controparte centrale entro fine anno" dice una nota del commissario.

A favore di controparti centrali per il trading dei derivati che assicurano dal rischio insolvenza si è espressa soltanto l'altroieri la Banca centrale europea, sulle orme di analoghe iniziative da parte di Federal Reserve e Commissione.

L'introduzione di un organismo centrale per gli scambi al di fuori dei mercati regolamentati come quello 'over the counter', ritiene l'Eurotower, favorirebbe la concentrazione del trading riducendo il rischio di controparte.