Btp cedenti in chiusura, borse festeggiano con Wall St e greggio

mercoledì 4 marzo 2009 17:41
 

 MILANO, 4 marzo (Reuters) - Finale in negativo per il
secondario dei Btp, penalizzato come la totalità del reddito
fisso europeo e Usa dal ritrovato slancio delle borse reduci da
tre sessioni di pesanti realizzi.
 "Per il momento si guarda solo alle borse, restringendo al
minimo l'orizzonte, in un'ottica di brevissimo si può oggi
tornare a spostare qualche flusso sull'azionario che su questi
prezzi è davvero interessante" sintetizza un operatore.
 Poco valgono gli ennesimi scoraggianti segni dal fronte
macro relativi a un ulteriore peggioramento nel clima del
settore dei servizi o la nuova emorraggia degli occupati Usa,
dove il mese scorso sono stati cancellati poco meno di 700.000
posti di lavoro soltanto nel settore privato.
 "Per il momento si è deciso di cominciare a monetizzare
almeno una parte dei guadagni dei titoli del Tesoro: le borse
tirano e si cerca di cavalcare l'onda finché dura, anche perché
nessuno è persuaso sia destinata a lunga vita" continua il
trader.
 A monte dell'almeno estemporaneo recupero dell'azionario sta
anche l'ottima ripresa del greggio, con una fiammata dei
derivati Usa fino a tre dollari, insieme al parziale recupero
del Pmi manifatturiero cinese e all'iniezione di fiducia data
dalla prospettiva di un nuovo pacchetto di stimolo fiscale da
destinare ai consumatori cinesi.
 A riflesso di una parzialmente ritrovata propensione al
rischio il differenziale di rendimento Italia /Germania viaggia
intanto fino al di sotto del paletto dei 150 centesimi, del
tutto indifferente al nuovo quadro a tinte fosche sulla
congiuntura nazionale tracciato da Banca d'Italia.
 Sulla scorta degli scoraggianti numeri di ieri sulla
crescita 2008, Via Nazionale ha corretto la propria stima sul
prodotto interno lordo 2009 a un -2,6% dal precedente -2,0%
ipotizzato soltanto a gennaio e coincidente con la nuova stima
ufficiale del governo.
 L'attenzione di mercato e investitori passa intanto alla
riunione di domani del consiglio mensile Bce chiamato a una
prevista riduzione del consto del denaro nei sedici paesi Uem.
 
======================= ORE 17,30 ============================
                                 PREZZI  VAR.    RENDIMENTO
  FUTURES BUND MARZO FGBLc1       124,39  (-0,96)
  BTP 2 ANNI  (FEB 11) IT2YT=TT   103,23  (+0,01)     2,018%
  BTP 10 ANNI (MAR 19) IT10YT=TT   99,48  (-0,09)     4,617%
  BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT   94,43  (-0,99)     5,445%
========================= SPREAD (PB) ========================
                                        CHIUSURA PRECEDENTE
  TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      9                 n.d.
  BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     86                  91
  BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5    149                 154
  BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    160                 165
  BTP 2/10 ANNI                      259,9               257,5
  BTP 10/30 ANNI                      82,8                76,9
==============================================================