Berlusconi ironico con la Cgil: il tavolo glielo do in testa...

sabato 4 aprile 2009 20:19
 

PRAGA, 4 aprile (Reuters) - Il tavolo chiesto dalla Cgil? Sì, in testa.

Questa la prima reazione scherzosa del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi alla richiesta del leader della Cgil Guglielmo Epifani di un vero tavolo di confronto con il governo, avanzata in occasione della manifestazione di oggi.

"Il tavolo in testa glielo do", ha risposto Berlusconi ai giornalisti che lo hanno seguito per le vie di Praga dove domani parteciperà al vertice Ue-Usa, appena giunto da Strasburgo a termine del summit Nato. Poi il premier precisa che certo, "il tavolo ci sarà però, vedendo i comportamenti degli altri, dico che non sono cambiati per niente e che con questa gente non si può ragionare".

Quanto alle cifre della manifestazione, Berlusconi ha detto: "Loro hanno detto che erano 2 milioni, al ministero fanno sapere che non raggiungevano i 200 mila questo è il sistema comunista che ancora vige in Italia".

La Cgil da detto che a manifestare in piazza a Roma c'erano 2 milioni e 700 mila persone.