PUNTO 1-Italia, Prometeia vede Pil 2009 a -5,2%, deficit al 4,9%

giovedì 4 giugno 2009 12:47
 

(aggiunge dettagli da comunicato)

MILANO, 4 giugno (Reuters) - Prometeia ha rivisto al ribasso le previsioni sull'andamento dell'economia italiana nel 2009.

Il centro studi, si legge nell'aggiornamento al rapporto di previsione, si attende un calo del 5,2% del Pil per quest'anno e vede un dato invariato nel 2010. Ad aprile, Prometeia vedeva una contrazione del Pil 2009 del 4,2%.

Nel documento si parla di una recessione meno intensa, rispetto al primo trimestre, fino all'estate, "e poi stabilità/modestissima ripresa".

Nei primi tre mesi di quest'anno, prosegue Prometeia, "l'ampiezza della caduta (dell'attività) ha superato le previsioni. Infatti, il Pil è sceso del 2,4% (stima flash), a fronte di una contrazione dell'1,7% attesa ad aprile.

A marzo, la produzione industriale è scesa del 4,6% rispetto al mese precedente, portando la flessione del primo trimestre al 9,9%. In un anno, la produzione industriale è crollata del 25%, tornando "ai livelli del 1982".

Nel 2010, quando è previsto l'avvio della ripresa economica vera e propria, Prometeia si attende un Pil a livelli più bassi rispetto al punto di inizio della recessione e "addirittura inferiore a quello del 2005".

Sul fronte del lavoro, il documento parla di "quasi 600.000 occupati in meno e oltre 700.000 disoccupati in più" nel 2010.   Continua...