Monetario, o/n stabile in area 0,5%, elevato livello liquidità

lunedì 4 maggio 2009 12:27
 

MILANO, 4 maggio (Reuters) - Restano estremamente generosi i fondi a disposizione del sistema euro, dove la nuova settimana si apre per il mercato interbancario all'insegna della stabilità ma su livelli che continuano a riflettere liquidità in eccesso.

Guardando all'appuntamento del 12 maggio prossimo con la fine del mese della riserva obbligatorie, le statistiche Bce pubblicate questa mattina evidenziano numeri neri pari a circa 260 miliardi di euro, ammontare elevato considerando che il sistema ha a disposizione una sola asta settimanale.

Molto dipenderà, spiegano dalle tesorerie, dalla nuova stima relativa ai fattori autonomi che l'istituto centrale di Francoforte diffonderà nel pomeriggio contestualmente al consueto annuncio del rifinanziamento a sette giorni.

In scadenza mercoledì sono 233,156 miliardi, importo che andrà come sempre confrontato con la proiezione 'benchmark' sull'asta di domani.

Rimane poi probabile il classico ricorso all'operazione di 'fine tuning' mirata a drenare l'eccesso di fondi sull'ultimo giorno del mese di mantenimento.

"La Bce interverrà come ha finora sempre fatto... certo è che l'allineamento dei tassi a brevissimo sul livello dei depositi non è particolarmente gradito" commenta un tesoriere.

Intorno alle 12,30 il periodo overnight oscilla intorno a 0,5%, poco lontano dallo 0,588% della media Eonia di giovedì.

Viaggiano intanto con un frazionale segno più i derivati Euribor, anche in vista dell'appuntamento di giovedì con il consiglio Bce da cui si prevede un nuovo - ultimo - ritocco all'ingiù sul costo del denaro.

Prosegue nel frattempo il calo nel ricorso ai depositi a un giorno remunerati allo 0,25%, scesi giovedì sera a meno di 68 miliardi dagli oltre 70 mercoledì sera, mentre cresce l'utilizzo dei finanziamenti marginali al 2,25%, passato da 111 milioni a 2,753 miliardi.   Continua...