MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 5 agosto

mercoledì 5 agosto 2009 07:43
 

* Dopo i buoni segnali sull'economia dell'area euro giunti a inizio settimana dagli indici Pmi manifatturieri, oggi è la volta degli indicatori sui servizi. Le attese degli analisti dipingono un quadro a tinte miste in cui la contrazione che interessa il terziario italiano dovrebbe registrare in luglio un miglioramento lieve (indice visto a 43 da 42,3), mentre in Germania è atteso un rafforzamento più netto (48,4 da 45,2) e in Francia un peggioramento (45,5 da 47,2). Per il complesso della zona euro indice Pmi servizi visto in progresso a 45,6 da 44,7. Oltreoceano l'indice Ism non manifatturiero dovrebbe avvicinarsi alla soglia di invarianza di 50 portandosi a 48 da 47.

* Alle 10 di Washington, conferenza stampa di Matt Rutherford, Deputy assistant secretary for federal financing, sui dettagli delle aste di rifinanziamento trimestrale del Tesoro Usa. Il dipartimento ha già annunciato che nei tre mesi a settembre verrà emesso debito per 406 miliardi di dollari, circa 109 miliardi in meno rispetto alle stime comunicate ad aprile. [ID:nL4567517]

* Il greggio è risalito in zona 72 dollari al barile dopo un inatteso calo delle scorte Usa, intraprendendo la via del rialzo che lo ha portato a guadagnare il 13% dagli ultimi giorni della settimana scorsa. Alle 7,30 circa il futures a settembre sul greggio leggero Usa cede tuttavia 12 centesimi al barile c 71,29 dollari, mentre la stessa scadenza sul Brent vede un rialzo di 7 centesimi a 74,35 dollari.

* Dopo aver archiviato la seduta precedente in calo sui buoni dati relativi al settore immobiliare, i titoli del Tesoro Usa hanno registrato un rialzo sulle piazze asiatiche sul persistere dei timori relativi all'occupazione. Dopo una chiusura in calo di 2/32 al tasso 1,208%, il titolo di riferimento a due anni rende attorno alle 7,30 1,200%. Il decennale sale di 3/32 rendendo 3,673% dopo una chiusura in calo di 20/21 con tasso a 3,708%. Il trentennale infine sale di 3/32 rendendo 4,459% dopo aver chiuso ieri a a 4,489% col calo di 1*11/32.

DATI MACROECONOMICI

ITALIA   Continua...