Zona euro, cruciale punto svolta per ritiro stimoli - Stark

venerdì 4 settembre 2009 11:32
 

FRANCOFORTE, 4 settembre (Reuters) - Nodo cruciale per i 'policy makers' della zona euro sarà la corretta individuazione del punto di svolta per il ritiro degli stimoli fiscali, secondo il membro del board esecutivo della Bce Juergen Stark.

"Il nostro mandato è mantenere la stabilità dei prezzi nel medio termine. Nel momento in cui emergeranno rischi al rialzo per la stabilità dei prezzi in un contesto di ambiente macroeconomico in miglioramento, sarà tempo di ritirare gli stimoli" ha detto Stark in occasione di un convegno di 'policy makers' europei a Francoforte, sottolineando che "una questione chiave sarà individuare correttamente il punto di svolta nelle prospettive macroeconomiche e nell'emergere di rischi al rialzo nella stabilità dei prezzi".

"Nella zona euro non ci sono rischi di deflazione, ma l'incertezza resta alta" ha detto Stark.

Il membro del board ha anche precisato che le politiche fiscali non sostenibili rappresentano un rischio al rialzo per la stabilità dei prezzi in vari paesi.

Inoltre, secondo Stark, i recenti sviluppi del credito sembrano ampiamente in linea con le proiezioni di crescita del Pil reale.

"L'attuale livellamento dei prestiti alle famiglie sarebbe normalmente associato a un'ulteriore contrazione nei prestiti alle aziende almeno fino all'inizio del 2010" ha inoltre precisato.