Btp in rialzo, spread con Bund potrebbe allargarsi in vista aste

lunedì 4 agosto 2008 17:48
 

 MILANO, 4 agosto (Reuters) - I Btp chiudono in rialzo la
seduta, sostenuti dai flussi in uscita dalle borse che hanno
accelerato la tendenza positiva della mattinata dopo l'apertura
di Wall Street.
 Secondo gli operatori gli acquisti, a fronte di volumi
comunque ridotti, hanno coinvolto equamente i titoli tedeschi e
quelli dei paesi periferici, ma la situazione potrebbe cambiare
nei prossimi giorni coinvolgendo il livello dello spread.
 A penalizzare la situazione dell'Italia sono le aste
annunciate in agosto dal Tesoro, dopo che negli ultimi anni via
XX settembre aveva sospeso il rifinanziamento nel mese.
 "I dati macro negli Usa sono risultati superiori alle attese
e avrebbero dovuto penalizzare il secondario, ma il mercato è
rimasto orientato al rialzo grazie al flight to quality" dice un
operatore.
 L'indice Pce core in particolare, la misura preferita dalla
Fed per valutare l'inflazione negli Usa, è salito in giugno
dello 0,3% rispetto a maggio, mentre gli economisti prevedevano
+0,2%.
 Sempre in giugno gli ordini all'industria sono aumentati
dell'1,7% a fronte di un consensus per +0,7%, e il dato di
maggio è stato rivisto a +0,9% da +0,6%.
 Gli appuntamenti macro non hanno avuto l'effetto di
riportare i volumi intorno alle medie consuete, e i lotti
scambiati sul futures Bund a settembre si sono attestati a
600.000 unità.
 I dealer si attendono che la tendenza si mantenga costante
per tutto il mese, rendendo difficile interpretare i movimenti
amplificati del mercato.
 "Per domani è probabile che la volatilità resti ridotta, gli
investitori attenderanno la riunione del Fomc senza prendere
posizioni anche se una conferma dei tassi appare scontata" dice
un operatore.
 Secondo un sondaggio Reuters, il mercato si attende che i
Fed Funds vengano confermati all'attuale livello del 2% per
tutto il 2008.
 "Nel breve periodo è comunque possibile che un rialzo più
pronunciato del mercato, con il futures oltre 113 punti, possa
spingere ancora più in alto lo spread tra i decennali Btp e
Bund" prosegue l'operatore. "Le aste di metà mese non sono un
fattore positivo: se il Tesoro scegliesse un titolo da collocare
tra il 5 e il 30 anni potrebbe restare tutto come ora,
altrimenti lo spread finirà sotto pressione".
 
===================== QUOTAZIONI 17,35 ==========================
                                  PREZZO    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND SETTEMBRE    FGBLU8   112,72   (+0,19)
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT    99,97   (+0,09)     4,560%
BTP 10 ANNI (AGO 18) * IT10YT=TT    97,02   (-0,12)     4,940%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=TT    83,25   (+0,46)     5,189%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     35                35 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     32                30
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     60                59
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     57                59 
BTP 2/10 ANNI                       38,0              33,7
BTP 10/30 ANNI                      24,9              28,0
===============================================================
 
 * Dati da schermi Reuters, su Mts il titolo non risulta
scambiato