S&P, no fondamento accuse da risparmiatori Italia su caso Lehman

giovedì 4 dicembre 2008 13:13
 

MILANO, 4 dicembre (Reuters) - L'accusa rivolta all'agenzia di rating Standard & Poor's da un gruppo di risparmiatori italiani che ha avviato una causa per risarcimento del capitale investito in titoli Lehman Brothers LEHMQ.PK "è priva di fondamento".

Lo dichiara un portavoce da Londra dell'agenzia di rating in merito all'annuncio da parte di tre associzioni dei consumatori che assistono un gruppo di trenta risparmiatori sull'invio di un atto di citazione al Tribunale di Milano nei confronti di S&P's con il quale si chiede un risarcimento di 3,9 milioni di euro.

"Quest'accusa a Standard and Poors è priva di fondamento e noi ci opporremo fermamente a essa", dice il portavoce.

"I nostri rating sono opinioni sulla qualità del credito. Non sono raccomandazioni a comprare, vendere o tenere i titoli e non valutano neppure l'adeguatezza di uno strumento di investimento", aggiunge.

I risparmiatori acquirenti di obbligazioni emesse dal gruppo Lehman e titolari di polizze avente come sottostante titoli della banca americana fallita, hanno chiesto al Tribunale Civile di Milano "di accertare le responsabilità per fatto illecito della società di rating, per aver diffuso e pubblicizzato informazioni errate sulla solvibilità della banca americana emittente e per aver violato i principi e le norme di condotta a cui era tenuta", come si legge un comunicato diffuso in mattinata da Codacons, Confconsumatori e Movimento Consumatori.