Iride, Agenzia Entrate chiede rimborso entro maggio di 63,9 mln

lunedì 4 maggio 2009 17:54
 

MILANO, 4 maggio (Reuters) - L'Agenzia delle Entrate ha richiesto a Iride IRD.MI il versamento entro maggio di 30,1 milioni di euro a titolo di rimborso per aiuti di Stato legati alla moratoria fiscale e di 33,8 milioni per interessi moratori.

Nel bilancio 2008 la multiutility aveva già stanziato a fronte di tale rischio accantonamenti per 15 milioni di euro sulla base delle informazioni allora disponibili, dice una nota.

Inoltre, a seguito del rimborso degli aiuti di Stato, Iride avrà diritto all'incasso di 16,3 milioni di euro a titolo di rimborso di costi non recuperabili (cosiddetti 'stranded cost') intervenuti durante il processo di liberalizzazione del settore dell'energia elettrice.

Gli aiuti di Stato legati alla moratoria fiscali sono stati valutati dalla Commissione Ue incompatibili con le norme del Trattato.

Il rimborso degli 'stranded cost' era stato sospeso dalla stessa Ue finché l'Italia non avesse fornito la prova che la società non avesse beneficiato di tali aiuti di Stato o che avesse restituito gli aiuti più gli interessi moratori.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA047e7]