Banda larga, 800 mln solo con certezza superamento crisi - Letta

mercoledì 4 novembre 2009 12:52
 

ROMA, 4 novembre (Reuters) - Gli 800 milioni accantonati a favore dello sviluppo della banda larga saranno resi disponibili dal governo solo una volta certi del superamento dell'emergenza dettata dalla crisi economica.

Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta durante una conferenza stampa sulle manifestazioni per il centenario del Nobel a Guglielmo Marconi.

"I soldi stanno lì, se le cose miglioreranno e si potrà uscire dalla crisi la prima delle priorità ordinarie sarà la banda larga. La faremo quando saremo sicuri che quelle risorse non debbano essere destinate ad altri interventi per occupazione o altro", ha spiegato Letta.

Il mese scorso il ministro per l'Innovazione Renato Brunetta ha espresso fiducia sullo sblocco di tali risorse da parte del Cipe entro fine anno e ha indicato in 1,87 miliardi di euro la cifra necessaria per portare Internet a due mega di velocità in tutte le case e rendere una realtà nei rapporti tra cittadini e stato la posta eletronica certificata.