PUNTO 1 - Manovra, Camera dà ok finale, ora passa al Senato

giovedì 24 luglio 2008 13:11
 

(aggiunge risultati votazione)

ROMA, 23 luglio (Reuters) - La Camera ha oggi dato il voto finale sul decreto sulla manovra triennale, che prevede per il 2009 interventi per circa 15 miliardi di euro.

Hanno votato a favore 305 deputati, 265 i contrari.

Dopo il voto di fiducia al governo sul maxiemendamento di lunedì scorso, la manovra conclude così il suo iter a Montecitorio e passerà la prossima settimana all'esame del Senato che dovrebbe dare l'ok definitivo entro il primo agosto.

L'esame di Palazzo Madama dovrebbe essere rapido e senza alcun ulteriore cambiamento al provvedimento che non avrebbe i tempi necessari per tornare alla Camera prima della pausa estiva.

La manovra prevede una correzione netta nel 2009 di quasi 10 miliardi per portare il deficit dal tendenziale 2,6% al programmatico 2%. Il deficit è visto sostanzialmente in pareggio nel 2011.

In termini di intervento lordo, la manovra reperisce e destina risorse per circa 35 miliardi nel 2011.

La manovra interviene soprattutto sui tagli alla spesa pubblica che raggiungeranno circa 8,4 miliardi nel 2009. Sul fronte della maggiori entrate agisce soprattutto la cosiddetta Robin Hood Tax su petrolieri, banche e assicurazioni, che darà oltre 4 miliardi nel 2009.