Aviazione, chiederò a governo cancellazione overbooking-Castelli

lunedì 3 agosto 2009 16:46
 

MILANO, 3 agosto (Reuters) - Il vice ministro alle Infrastrutture, Roberto Castelli, ha preannunciato che chiederà al governo di attivarsi in sede europea per abolire la pratica dell'overbooking sui collegamenti aerei.

Parlando nel corso della conferenza stampa per la presentazione di un accordo fra Trenitalia e Ferrovie Nord Milano (FNMI.MI: Quotazione), Castelli ha affermato che "l'overbooking è una prassi che va cancellata per rispetto dei passeggeri".

Trattandosi di una pratica che viene applicata a livello europeo, la richiesta di cancellazione deve essere portata all'esame di Bruxelles. "Chiederò al [ministro delle Infrastrutture Altero] Matteoli di cercare di abolirla".

Castelli, inoltre, ha replicato ai vertici di Alitalia, tornati nei giorni scorsi a polemizzare sul ruolo di Malpensa. Lo scalo lombardo, secondo il vice ministro, "non sarà più una cattedrale nel deserto" quando saranno operative le corse ferroviarie che collegheranno Malpensa a Milano in 29 minuti.

La polemica, ha aggiunto Castelli, "è volta a mascherare i problemi di Altialia", che "evita Malpensa per scelte industriali, legittime ma non condivisibili".

A Castelli ha fatto eco il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni. "Perché Alitalia si pone domande su Malpensa, dato che l'ha abbandonata?", ha argomentato il numero uno del Pirellone. "Malpensa continua a vivere e a crescere, Alitalia non è riuscita ad ucciderla".