Monetario, fixing Eonia molto basso, attesa fine periodo

venerdì 3 aprile 2009 12:27
 

MILANO, 3 aprile (Reuters) - Seduta tranquilla quella di oggi sull'interbancario, in attesa della chiusura del periodo di mantenimento il prossimo martedì, con un fixing Eonia di ieri (0,891%) che - a dire dei tesorieri - sarà fra i più bassi fino al prossimo periodo di riserva che avrà inizio l'8 aprile.

A partire da allora l'overnight è visto attorno ai 60/70 punti base. Dall'8 aprile infatti avranno decorrenza i nuovi tassi di riferimento, portati ieri all'1,25% dalla Bce che ha deciso per un ribasso più contenuto rispetto a quanto si aspettava buona parte del mercato, che stimava un taglio di 50 punti base.

L'istituto centrale ha rimandato al mese prossimo anche eventuali dettagli su nuove misure non convenzionali di politica monetaria, mentre il vice presidente Lucas Papademos ha gettato acqua sul fuoco riguardo alla possibilità che la Bce decida di acquistare titoli corporate.

"È una seduta molto tranquilla, con un fixing Eonia di ieri molto basso. Lunedì e martedì vedremo infatti un rimbalzo dell'overnight" dice un tesoriere.

"Dopo, molto dipenderà dalle operazioni del 7, quando avremo il pronti-contro-termine di 7 giorni, quello del periodo di mantenimento e il fine tuning di drenaggio" aggiunge.

L'utilizzo di depositi a un giorno da parte del sistema bancario europeo mostra un rialzo rispetto al giorno precedente. Gli istituti bancari della zona euro hanno fatto ricorso ieri sera a depositi marginali a un giorno presso la Bce remunerati a 0,50% per 54,644 miliardi da 45,764 miliardi della seduta precedente.

"I depositi sembrano destinati a salire marginalmente da qui alla fine del periodo" dice il tesoriere.

In calo invece i prestiti al 2,50%, scesi a 582 milioni da 696 milioni della precedente seduta.

Prosegue l'aggiornamento del minimo record per il tasso chiave per i prestiti interbancari. La scadenza Euribor a tre mesi EURIBOR3MD= è stata infatti fissata stamane a 1,479% da 1,483% ieri.   Continua...