PUNTO 1-Usa, piani salvataggio produttori auto "più seri" -Obama

mercoledì 3 dicembre 2008 19:18
 

(aggiunge dichiarazioni Obama in coda)

CHICAGO, 3 dicembre (Reuters) - Il presidente eletto degli Stati Uniti, Barack Obama, ha dichiarato che General Motors (GM.N: Quotazione), Ford Motor (F.N: Quotazione), e Chrysler LLC hanno presentato al Congresso piani di salvataggio "più seri".

"In base alle informazioni di cui disponiamo, sembra che le case automobilistiche stiano presentando piani più seri", ha detto Obama in una conferenza stampa.

Obama, che aveva indicato in precedenza che non avrebbe assistito al fallimento del settore auto statunitense, ha detto che attenderà la conclusioni delle audizioni al Congresso prima di commentare sulle proposte.

"Dobbiamo assicurarci che qualsiasi assistenza che sia fornita dal governo [...] sia basata su valutazioni realistiche sul futuro del mercato dell'auto e un piano realistico su come renderemo queste industrie sostenibili nel lungo periodo", ha spiegato il presidente-eletto.

Obama ha aggiunto che è troppo presto per dire se i fondi dovranno arrivare dal Troubled assets relief program (Tarp) o da un programma federale di finanziamento da 25 miliardi di dollari.