Btp riducono rialzo, forte interesse per brevi, attese Tarp

venerdì 3 ottobre 2008 17:53
 

 MILANO, 3 ottobre (Reuters) - Il mercato obbligazionario ha
aggiustato il tiro nel corso del pomeriggio dopo il potente
rally della mattina sulla scorta dei dati Usa e del recupero
delle borse.
 Non cambia però il tono di fondo di grande incertezza, di
aspettative per un taglio dei tassi e di attesa per le decisioni
dei governi Usa ed Europei per cercare di uscire dalla crisi.
 Tutta la curva ha visto un consistente calo dei rendimenti,
ma sono i titoli più a breve termine che hanno visto il
movimento maggiore, con il rendimento del Btp a 2 anni che ha
toccato un minimo di sette mesi stamane, solo in leggermente
risalito nel pomeriggio.
 Sui mercati sono tornate le aspettative di un taglio dei
tassi congiunto tra le banche centrali internazionali, ispirate
dai commenti ieri di Trichet. 
 Il mercato dei derivati sui tassi sta prezzando almeno uno,
se non due tagli del tasso della Bce di 25 punti base entro
l'anno, innescando sul mercato obbligazionario forti acquisti
soprattutto sulla parte a breve della curva e facendo scendere
vistosamente i rendimenti. 
 Il rendimento del Btp a due anni stamane è sceso fino a
3,64%, il minimo dal marzo scorso, anche se poi nel pomeriggio è
risalito leggermente a 3,704%, ancora 60 pb sotto l'attaule
livello del tasso della Bce al 4,25%.
 Il movimento del pomeriggio è stato condizionato dal dato
Usa sugli occupati non agricoli, scesi di 159.000 unità contro
il consensus di -100.000 unità.
 Ma il mercato è in trepida attesa di altri due momenti clou
per per la situazione internazionale. 
 In primo luogo è atteso stasera il pronunciamento finale Usa
per il Tarp (Troubled Asset Relief Program), che ha ricevuto il
favore del Senato dopo la bocciatura della Camera.
 Altrettanta attesa c'è per quella che viene chiamata 'la
Tarp europea' che il mercato si attende emerga dal meeting
straordinario a Parigi questo sabato tra i leader di Francia,
Germania, Gran Bretagna e Italia per discutere della crisi.
 Lo spread di rendimento tra il Btp agosto 2018 e il bund
luglio 2018, piuttosto volatile, si mosso tra un 80 e 88 punti
base. Lunedì scorso si era allargato di 20 punti base fino a 93
pb, il massimo dal lancio dell'euro.
 Il futures sul bund è sceso fino a 115,54, dopo che stamane
aveva segnato un massimo di 7 mesi a 116,39.
 
 ====================== QUOTAZIONI 17,20 ======================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND DICEMBRE    FGBLZ8    115,74   (+0,02)
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   101,43   (+0,17)     3,704%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT    98,71   (+0,92)     4,719%
BTP 30 ANNI (FEB 37)*  IT30YT=TT    87,27   (+2,77)     4,887%
 
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     17                23
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     43                48
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     80                82
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     69                67
BTP 2/10 ANNI                      101,5             103,8
BTP 10/30 ANNI                      16,8              25,5