Monetario, liquidità buona dopo asta ieri, derivati tassi misti

mercoledì 3 giugno 2009 12:21
 

MILANO, 3 giugno (Reuters) - Situazione di liquidità tranquilla stamani sul mercato monetario dopo il repo di ieri, con il tasso sui depositi giorno a giorno che lavora in area 0,45/0,50%, secondo un tesoriere.

"La liquidità è buona grazie all'iniezione di 45 miliardi di ieri", osserva. "Nei prossimi giorni i depositi torneranno quindi a salire perchè c'è più eccesso di liquidità", aggiunge.

Ieri le banche dell'area euro hanno messo a deposito overnight un ammontare superiore al giorno precedente (15,063 miliardi) e pari a 22,871 miliardi di euro. I depositi erano scesi ai minimi di 11,963 miliardi lo scorso 26 maggio.

Alla vigilia della riunione di politica monetaria della Banca centrale europea - da cui ci si aspetta che emergano dettagli sul primo programma di acquisto di asset della storia dell'istituto - i derivati sulla strip Euribor, intanto, viaggiano misti.

Sul fronte interbancario il mercato aspetta l'appuntamento Bce di domani per conoscere il collaterale che verrà ammesso per i repo a un anno "dal momento che non si possono utilizzare in Bce titoli che staccano la cedola", spiega il tesoriere.

Ieri l'ultima operazione di rifinanziamento settimanale prima della chiusura del mese rob ha visto l'assegnazione di un ammontare inferiore a quello in scadenza, ma relativamente più consistente del benchmark.

La Banca centrale europea ha collocato 227,576 miliardi di euro, circa 45 miliardi più del benchmark (182 miliardi), rispetto ai 20 miliardi in più circa assegnati settimana scorsa quando la partecipazione era stata di 709 banche rispetto alle 620 di ieri.

A metà giornata l'overnight lavora in area 0,55/0,70% sulla piattaforma elettronica Mid - 0,40/0,60% over the counter - rispetto alla media Eonia di ieri dello 0,607%, determinata da volumi in ripresa a 32,5 miliardi di euro dopo le transazioni più sottili dei giorni precedenti.

Oggi il vice responsabile del dipartimento delle operazioni di mercato della Bce Paul Mercier ha detto di non prevedere una normalizzazione del mercato interbancario prima della fine di quest'anno. Il premio al rischio per il prestito fondi - espresso dal differenziale fra l'Euribor a tre mesi EURIBOR3MD= (oggi all'1,260%) e la corrispondente scadenza Eonia swap (oggi allo 0,765%) - oggi resta stabile su ieri appena sotto i 50 punti base mentre non superava i 10 punti base in epoca pre-crisi.   Continua...