Btp in rialzo,rendimento 2 anni a minimo 7 mesi,attese tagli Bce

venerdì 3 ottobre 2008 13:12
 

 MILANO, 2 ottobre (Reuters) - Tutto il mercato dei Btp è in
consistente rialzo stamane, ma sono i titoli più a breve termine
che hanno visto il movimento maggiore, con il rendimento del Btp
a 2 anni che ha toccato un minimo di sette mesi.
 Per tutti la spinta maggiore è venuta da Trichet ieri dalla
cui conferenza stampa i dealer hanno recepito che si sta andando
verso un allentamento monetario. Sui mercati sono tornate le
aspettative di un taglio dei tassi congiunto tra le banche
centrali internazionali che nelle ultime ore si erano
leggermente affievolite. Per quanto riguarda la zona euro il
mercato sta prezzando interamente un taglio del tasso della Bce
di 25 punti base entro l'anno, ma anche una certa probabilità di
un secondo taglio. 
 "Queste aspettative si sono tradotte sul mercato
obbligazionario in acquisti soprattutto sulla parte a breve
della curva, facendo scendere vistosamente i rendimenti. Il
rendimento del Btp a due anni a 3,64% rappresenta un minimo dal
marzo scorso, ancora sopra il minimo storico toccato a febbraio
di 3,35%. 
 In generale regna un clima di attesa per l'evolversi della
situazione da qui a tutto il week end. 
 Nel pomeriggio è atteso il dato chiave sul mercato del
lavoro Usa di settembre, con attese di un calo di 100.000
addetti del settore non agricolo. Sullo sfondo poi c'è grande
attesa per il pronunciamento finale Usa per il Tarp (Troubled
Asset Relief PrOgram), che ha ricevuto il favore del Senato dopo
la bocciatura della Camera.
 Infine altrettanta attesa c'è per quella che viene chiamata
'la Tarp europea' che il mercato si attende emerga dal meeting
straordinario a Parigi questo sabato tra i leader di Francia,
Germania, Gran Bretagna e Italia per discutere della crisi.
 "C'è troppa carne che ancora deve essere messa al fuoco, la
gente non ha una view precisa. Restano però gli acquisti rifugio
di investitori che escono dalle borse" dice un altro.
Consistenti i rialzi anche sui lunghi, con il decennale che
guadagna oltre un punto pieno e il trentennale 2 punti.
 Lo spread di rendimento tra il Btp agosto 2018 e il bund
luglio 2018, stamane piuttosto volatile, è stato scambiato
stamane tra 83 e 88 punti base. Lunedì scoso si era allargato di
20 punti base fino a 93 pb, il massimo dal lancio dell'euro.
 Il futures sul bund ha segnato stamanme un massimo di 7 mesi
a 116,39, per poi stornare a 116,26 (+0,54).
 
 ====================== QUOTAZIONI 12,35 ======================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND DICEMBRE    FGBLZ8    116,26   (+0,55)
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   101,54   (+0,28)     3,640%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT    98,95   (+1,16)     4,687%
BTP 30 ANNI (FEB 37)*  IT30YT=TT    86,50   (+2,00)     4,944%
 
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     23                23
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     43                48
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     83                82
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     68                67
BTP 2/10 ANNI                      104,7             103,8
BTP 10/30 ANNI                      25,7              25,5