Bce apre a controparti centrali per regolare mercati derivati

lunedì 3 novembre 2008 18:28
 

MILANO, 3 novembre (Reuters) - La Bce ha oggi tenuto un meeting con gli azionisti europei sull'istituzione di controparti centrali per i credit default swaps. Fra i partecipanti, i potenziali provider di tali cds, le autorità di controllo e i principali utilizzatori. Il meeting è stato complementare alle iniziative della Fed di New York e della Commissione europea in questo campo.

Lo si legge su un comunicato pubblicato sul sito della Bce, che precisa che la zona euro condivide il punto di vista del Financial Stability Forum e della Commissione europea sull'importanza di ridurre il rischio di controparte e di migliorare la trasparenza nei mercati di derivati 'Otc', specialmente in quelle parti del mercato che ricoprono un'importanza a livello di sistema (come i derivati sul credito, inclusi cds).

L'eurosistema è pronto, in cooperazione con altre istituzioni, a facilitare l'efficace azione collettiva del settore privato a questo riguardo.

Il Financial Stability Forum, autorità per la stabilità finanziaria presieduta dal governatore di Banca d'Italia Mario Draghi, ha in passato sottolineato l'urgenza dell'istituzione di un meccanismo centrale di cassa di compensazione per il mercato 'over-the-counter' dei derivati sul credito e arrivare a processi operativi più solidi sui mercati dei derivati 'otc'.