Usuranti, proroga delega al 31 dicembre andrà in ddl - fonti

venerdì 30 maggio 2008 14:39
 

ROMA, 30 maggio (Reuters) - La proroga al 31 dicembre della delega al governo per individuare la platea di chi svolge lavori usuranti sarà inserita in un disegno di legge.

Lo dicono fonti governative e politiche aggiungendo che di conseguenza il Consiglio dei ministri di oggi non ha adottato provvedimenti per estendere la durata della delega, che scade domani.

Il ddl che ha recepito il protocollo sul Welfare ha cancellato lo scalone della legge Maroni sostituendolo con un innalzamento graduale dell'età pensionabile già dal 2008. Contemporaneamente il ddl, che è stato approvato a fine dicembre, ha delegato il governo a individuare chi, svolgendo lavori usuranti, ha diritto ad andare in pensione con i vecchi criteri: 57 anni di età e 35 di contributi.

Inserire la proroga in un ddl significa di fatto lasciar cadere l'attuale delega per poi vararne una nuova ma speculare alla prima.