Monetario,derivati in netto calo dopo Cpi,o/n teso per fine mese

lunedì 30 giugno 2008 12:19
 

MILANO, 30 giugno (Reuters) - L'accelerazione dell'inflazione della zona euro emersa stamane oltre le attese ha innescato una nuova ondata di vendite sui derivati dei tassi interbancari, con il mercato che sconta, oltre alla stretta monetaria di giovedì, almeno un'altra entro l'anno.

Stamane la stima flash per l'inflazione della zona euro di giugno ha mostrato un inaspettato rialzo al 4,0% oltre il consensus di 3,9% e sopra il 3,7% di giugno.

"Immediata la risposta del mercato che si è messo in vendita, impressionato forse anche dal livello psicologico del 4% per l'inflazione [il doppio del target della Bce del 2%]" dice un tesoriere.

Il rialzo più consistente sui futures Euribor è stato registrato sulle scadenze del 2009. "A questo punto il mercato, che prima del dato accennava solo alla possibilità di un secondo rialzo entro l'anno, ora lo prezza per intero e in più prezza anche una certa probabilità di un terzo rialzo nella prima metà del 2009".

Giovedì la Bce dovrebbe alzare il tasso di riferimento per la zona euro dall'attuale livello del 4% al 4,25%. Il mercato quindi sta scontando la possibilità di un tasso ufficiale al 4,75% nella prima metà del 2009.

"Mi aspetto che la Bce alzi i tassi fino al 4,75% entro il primo trimestre dell'anno prossimo" dice Nick Kounis, economista di Fortis.

Tuttavia resta tra gli economisti l'incertezza e la preoccupazione per la crescita economica. "Mi aspetto ancora un rallentamento dell'attività economica e probabilmente anche dell'inflazione e quindi per la Bce sarà possibile tagliare i tassi abbastanza aggressivamente il prossimo anno" dice Jennifer Mckeown, economista di Capital economics.

In tarda mattinata il futures a settembre sull'Euribor quota 94,20 in rialzo di 0,045. Maggiori rialzi che si vedono sulle scadenze successive: dicembre è a 94,70 (+0,115), marzo 2009 è a 94,685 (+0,160), giugno è a 94,725 (+0,200).

Tensioni anche sul mercato cash stamane, ma per via della chiusura del trimestrte/semestre oggi.   Continua...