AS Roma, pressing UniCredit su Sensi per rientro credito - fonte

mercoledì 2 settembre 2009 16:55
 

MILANO, 2 settembre (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) ha deciso di avviare un pressing per la restituzione dei crediti, ormai scaduti da tempo, che vanta nei confronti di Italpetroli, holding della famiglia Sensi, a cui fa capo anche la squadra di calcio della Roma (ASR.MI: Quotazione).

Lo riferisce una fonte vicina alla situazione sottolineando che il pressing non riguarderà la società giallorossa, alla quale la banca non è interessata e per la quale ravvisa, tuttavia, un certo immobilismo di fondo.

"UniCredit avvierà un pressing per il rientro del suo credito", dice la fonte.

UniCredit ha un credito nei confronti di Italpetroli di circa 300 milioni di euro.

La Roma non vive in queste settimane un momento sereno dal punto di vista tecnico. Dopo un calciomercato chiuso senza 'botti', la società giallorossa ha dovuto incassare anche le dimissioni dell'allenatore Luciano Spalletti sostituito da Claudio Ranieri.

Sul fronte della cessione della società, non si sono registrate sostanziali novità dopo che la scorsa settimana l'imprenditore farmaceutico Francesco Angelini in un'intervista si era detto pronto a rilanciare la sua proposta per il pacchetto di controllo che costerebbe, opa residuale compresa, attorno ai 220 milioni di euro.