Alitalia, la Finocchiaro chiede che Tremonti riferisca al Senato

martedì 27 maggio 2008 16:13
 

ROMA, 27 maggio (Reuters) - La situazione di Alitalia AZPIa.MI è sempre meno chiaro e non si vede all'orizzonte quella cordata italiana che era stata presentata come soluzione del problema e che aveva convinto il governo prima ed il Senato poi a votare il prestito ponte.

In base a queste considerazioni il capogruppo del Pd a palazzo Madama, Anna Finocchiaro, ha annunciato che chiederà che il ministro dell'Economia Giulio Tremonti riferisca al Senato sulla situazione della compagnia aerea.

"Il governo deve dire parole chiare dopo tante promesse. Credo sia arrivato il momento di fare chiarezza sulla vicenda Alitalia. Dopo aver passato mesi ad evocare ipotetiche cordate nazionali e soluzioni alternative che avrebbero dovuto salvare la compagnia aerea, con l'unico risultato concreto di aver realizzato le condizioni per l'abbandono della trattativa da parte di Air France (AIRF.PA: Quotazione), ora la maggioranza ed il governo tacciono su una vicenda molto importante per l'economia italiana e per la sorte di migliaia di lavoratori", dice la Finocchiaro in una dichiarazione.

"Il Senato ha appena votato un prestito ponte alla compagnia proprio perché la situazione finanziaria dell'azienda è ogni giorno più grave. E all'orizzonte non si vedono soluzioni. E' ora che il governo, dopo tanti annunci e promesse, dica ora parole chiare su Alitalia: per questo alla prossima conferenza dei capigruppo del Senato chiederò che il ministro Tremonti venga nell'aula di palazzo Madama a riferire sulla vicenda", aggiunge la capogruppo del Pd.