Btp chiudono in calo in parte in scia Treasuries, pochi scambi

martedì 27 maggio 2008 17:27
 

 MILANO, 27 maggio (Reuters) - Il mercato obbligazionario
chiude in calo una seduta che ha offerto pochi spunti.
 I dati Usa in agenda oggi hanno mostrato un mercato
immobiliare in moderata ripresa, mentre la fiducia dei
consumatori ha indicato aspettative di inflazione al rialzo,
fattori entrambi che lasciano meno spazio alla Fed per abbassare
di nuovo i tassi. Ciò ha fatto scendere il mercato
obbligazionario Usa, che torna oggi dopo il lungo week end,
appesantendo in parte anche il mercato europeo. "Abbiamo sentito
un po' l'influenza del calo dei Treasuries, ma solo
temporaneamente e in modo misurato" dice un dealer.
 I dealer dicono che i flussi continuano ad essere molto poco
consistenti.
 Domani per il mercato obbligazionario europeo sarà
importante seguire l'asta in Germania sul nuovo decennale luglio
2019 che verrà offerto per 8 miliardi e per il quale oggi è
stata fissata la cedola al 4,25%. 
 Giovedì sarà la volta dei titoli a medio lungo italiani: Btp
a 3 e 10 anni e con la novità della riapertura del Cct.
 "E' la prima volta che viene offerto un vecchio Cct
[l'ultima asta di quel titolo, 1/3/2012, risale a oltre due anni
fa], invece del benchmark [il 30 aprile 2014]" dice un dealer.
"Del resto quest'ultimo desta pochissimo interesse sul mercato,
mentre il vecchio era molto caro sul mercato dei repo e molto
richiesto".
 Le aste oggi su Bot e Ctz hanno visto una buona richiesta,
prezzi di aggiudicazione in linea con il mercato e rendimenti in
salita rispetto alle aste scorse, come nelle attese.
 Nelle ultime sedute infatti la parte a breve della curva ha
registrato rendimenti al rialzo poichè gli investitori hanno
azzerato le aspettive di un taglio dei tassi da parte della Bce,
a causa del forte riscaldamento dell'inflazione. Contenuta
spinta al ribasso è venuta anche dalle parole di Axel Weber, che
ha sottolineato che non c'è spazio per riduzioni di tassi nella
zona euro, semmai di rialzo.
 Il Bot a sei mesi, 28 novembre 2008, è stato assegnato per
8,5 miliardi di euro a un rendimento del 4,125%, più basso della
quotazione ieri sera sul grey market di 4,16%, ma in rialzo dal
4,038% risultato all'asta di fine aprile.
 L'altro Bot in asta oggi, un flessibile della durata di 123
giorni, è stato collocato per 2,5 miliardi, a un rendimento di
4,141%.
 Infine il Ctz ha mostrato all'asta un rendimento di 4,361%,
il massimo dal giugno dello scorso anno, in rialzo dal 4,099%
dell'ultima asta.
 
================ QUOTAZIONI 17,30 ==============================
                                 PREZZO     VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO      FGBLM8   112,70   (-0,13)
BTP 2 ANNI (MAR 10)    IT2YT=TT    99,39   (+0,01)    4,409%
BTP 10 ANNI (FEB 18)  IT10YT=TT    98,65   (-0,16)    4,729%
BTP 30 ANNI (FEB 37)  IT30YT=TT    83,18   (-0,44)    5,191% 
======================= SPREAD (PB) =========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      37               40       
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      20               21       
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5      44               43    
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7      46               44       
BTP 10/2 ANNI                        32,0            29,2  
BTP 10/30 ANNI                       46,2            44,9
===============================================================