Alitalia, trasformazione prestito in capitale in Gu questa sera

martedì 27 maggio 2008 15:17
 

ROMA (Reuters) - La norma che consentirà ai vertici di Alitalia di utilizzare il prestito ponte da 300 milioni per fare fronte a riduzioni di capitale e delle riserve dovuti alle perdite della compagnia sarà inserita nel decreto fiscale la cui pubblicazione è attesa per questa sera in Gazzetta ufficiale.

Lo ha detto il sottosegretario all'Economia Nicola Cosentino uscendo dalla commissione Trasporti della Camera dove è in esame il decreto legge con il quale è stato disposto il prestito ponte del 22 aprile scorso.

L'articolo 4 del decreto prevede che i 300 milioni e gli interessi maturati "sono utilizzati per fare fronte alle perdite che portino una diminuzione del capitale e delle riserve al di sotto del livello minimo legale".

L'articolo 4 prevede inoltre che, in caso di liquidazione, il prestito sarà rimborsato solo dopo che saranno rimborsati gli altri creditori.

Il prestito sarà rimborsato, appena ci sarà la perdita di controllo da parte del ministero dell'Economia sulla compagnia, "con un aumento di capitale almeno di pari importo".

Il comma 2 dello stesso articolo impone per il rimborso del prestito alla compagnia una maggiorazione dell'1% sui tassi di mercato così come definiti dalla normativa europea.

 
<p>Un aereo Alitalia. REUTERS PICTURE</p>