PUNTO 1- Consiglio ministri approva assestamento, milleproroghe

venerdì 27 giugno 2008 14:12
 

(aggiunge dettagli da nota Palazzo Chigi, Matteoli)

ROMA, 27 giugno (Reuters) - Il consiglio dei ministri di questa mattina ha approvato come atteso l'assestamento di bilancio 2008, il cosiddetto decreto Milleproroghe e le misure di agevolazione per il settore della pesca e dell'agricoltura nell'utilizzo dei carburanti.

Lo ha detto il ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli, lasciando palazzo Chigi.

"Sì, abbiamo approvato l'assestamento ed il Milleproproghe, che poi è un poche proroghe: sono solo 4 o 5, e le agevolazioni per i carburanti alla pesca ed all'agricoltura. Abbiamo poi esaminato in via preliminare la legge Comunitaria", ha detto Calderoli.

Il ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli ha spiegato in una nota che il decreto milleproroghe prevede anche lo slittamento della entrata in vigore del divieto di ricorrere agli arbitrati nelle controversie fra pubblica amministrazione e imprese fino all'attuazione della riforma del processo civile. Introdotto in Finanziaria 2008 a valere dal primo gennaio, l'entrata in vigore del divieto è slittata al primo luglio con il decreto Milleproroghe del governo Prodi II.

"Dal 1° luglio, pertanto, potrà essere ancora utilizzato questo sistema alternativo di soluzione delle controversie in materie di opere pubbliche", ha detto il ministro.

Il consiglio dei Ministri ha inoltre approvato in via preliminare il disegno di legge di riforma del codice degli appalti.

Il disegno di legge relativo al Rendiconto 2007 prevede che il saldo netto da finanziare in termini di competenza, al netto delle regolazioni contabili e debitorie, risulta positivo per 12.406 milioni di euro, derivante da entrate finali accertate per 478.559 milioni di euro e da spese finali impegnate per 466.153 milioni di euro.   Continua...