Francia, obiettivo debito 2008 a 63,9% con cessioni asset

venerdì 27 giugno 2008 17:57
 

PARIGI, 27 giugno (Reuters) - Il governo francese vuole stabilizzare quest'anno il debito pubblico al 63,9% del Pil e questo target dipende da quanti asset pubblici si potranno vendere, hanno dichiarato in una nota congiunta i ministri dell'economia e del bilancio Christine Lagarde e Eric Woerth.

La decisione è stata presa dopo i dati emessi dall'Insee, che ha stimato un rapporto debito/Pil del 65,3% per il primo trimestre, equivalente a a 1.250,6 miliardi di euro e con un aumento di 41,1 miliardi rispetto al trimestre precedente.

Il rapporto del 2007 era stato 63,9%, migliore degli obiettivi governativi al 64,2%.

L'obiettivo "è fare altrettanto bene nel 2008 e stabilizzare il debito al 63,9% del Pil a fine anno" dicono i due ministri. "La realizzazione di questo obiettivo è condizionata a quanti asset pubblici non strategici sarà possibile cedere".