Economia Europa potrebbe riprendersi più lentamente-Strauss-Kahn

venerdì 2 ottobre 2009 10:43
 

ISTANBUL, 2 ottobre (Reuters) - L'Europa potrebbe riprendersi più lentamente rispetto ad altre regioni, a mano a mano che l'economia globale esce dalla recessione, perchè le economie del Vecchio Continente sono meno flessibili.

Lo ha detto oggi il numero uno del Fondo Monetario Internazionale.

"In un certo senso l'Europa è stata colpita meno duramente degli Stati Uniti quando la crescita ha invertito rotta - ha tenuto meglio - ma potrebbe anche reagire meno rapidamente nella direzione opposta", ha detto ai giornalisti il direttore generale Dominique Strauss-Kahn. "L'economia è meno flessibile quindi si contrae meno velocemente ma si riprende meno velocemente. Le rigidità delle economie europee, che le hanno protette in una certa misura durante la crisi, potrebbero rendere più difficile una ripartenza".

Strauss-Kahn ha anche ripetuto che il mondo dovrebbe aspettarsi un modello di crescita economica più debole rispetto a quello precedente alla crisi e che resta ancora il pericolo che le economie tornino indietro dal momento che la disoccupazione dovrebbe continuare ad aumentare per diversi mesi in molti paesi.

Secondo il direttore generale del Fondo c'è pertanto il rischio che i governi ritirino troppo presto le misure di emergenza a sostegno dell'economia.

"La mia preoccupazione è che i governi dicano 'E' fatta, siamo fuori dalla crisi, è tempo di tornare alla normalità' - quello sarebbe il vero errore ed è uno dei rischi che dobbiamo essere sicuri di evitare".