Malpensa, Provincia Milano chiede assemblea Sea su futuro scalo

lunedì 26 maggio 2008 17:52
 

MILANO, 26 maggio (Reuters) - La Provincia di Milano chiede la convocazione di un'assemblea degli azionisti di Sea per fare il punto della situazione di Malpensa dopo l'abbandono di Alitalia AZPIa.MI.

Lo ha annunciato, nel corso di una conferenza stampa, il presidente della Provincia, Filippo Penati, affiancato dal vice presidente e assessore al Bilancio, Alberto Mattioli.

"La giunta ha approvato una delibera per spingere Asam (la holding che custodisce le partecipazioni di Palazzo Isimbardi nelle infrastrutture) a chiedere un'assemblea ordinaria degli azionisti Sea per sapere dove sta andando la società", ha spiegato Penati.

In particolare, la Provincia vuole sapere "come procedono gli iter delle richieste di risarcimento danni incrociate Alitalia-Sea".

L'ente guidato da Penati, tramite Asam, controlla il 14,56% del capitale di Sea, ma non ha un rappresentante in cda ed è sempre stato tagliato fuori, per volontà del Comune di Milano (che ha in mano l'84,56% del capitale), dalle scelte strategiche.

Penati, peraltro, non ha mai fatto mistero di puntare a uno scambio della partecipazione in Sea con la quota che Palazzo Marino ha in Serravalle, ma, interpellato sul rilancio di questa ipotesi, ha risposto che "siamo fuori tempo massimo, il Comune non ha mai risposto alle nostre sollecitazioni, preferendo avviare una procedura di vendita (della quota di Serravalle) per fare cassa".

Tornando al futuro di Malpensa, Penati ha ricordato che, da aprile 2007 ad aprile 2008, "un viaggiatore su tre ha disertato" lo scalo lombardo, ma "Fiumicino è cresciuta soltanto dell'11%".

Il numero uno di Palazzo Isimbardi, quindi, ha rivolto una serie di domande al governo. Il prestito ponte da 300 milioni, si è chiesto, "prevede aiuti a Malpensa o è soltanto un modo per tenere in vita il carrozzone Alitalia?".

Palazzo Chigi, ha proseguito Penati, "intende tenere in vita il Tavolo Milano?". Se sì, "chiediamo una riunione urgente".

Infine, Penati ha chiesto che "il governo s'impegni da subito per la liberalizzazione dei diritti di volo", unica strada per consentire che "a Malpensa possano arrivare grandi vettori". Diversamente, lo scalo lombardo rischia di ridursi ad "aeroporto neanche regionale".

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Malpensa, Provincia Milano chiede assemblea Sea su futuro scalo | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,672.76
    +0.37%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,873.90
    +0.34%
  • Euronext 100
    1,011.28
    -0.05%