Btp chiudono cedenti, domani su aste brevi visti tassi in rialzo

lunedì 26 maggio 2008 17:49
 

 MILANO, 26 maggio (Reuters) - Il mercato obbligazionario
chiude in lieve calo una seduta poco significativa per via della
chiusura per festività dei mercati Londra e Usa, tra scambi
contenuti.
 La curva, che si era decisamente appiattita nelle ultime
sedute, nel pomeriggio si è leggermente irripidita, per la
leggera ripresa della parte a lunga.     
 "Ma si tratta di movimenti molto contenuti e poco
significativi" dice un dealer che non ha visto sul mercato oggi
alcuno spunto di rilievo" dice un dealer. 
 Il mercato italiano si sta preparando alle aste a brevissimo
di domani su Bot e Ctz, per le quali le previsioni sono di
rendimenti al rialzo rispetto all'ultima asta.
 Il rialzo segue il movimento delle ultime sedute in cui
tutto il mercato obbligazionario, ma la parte a breve in
particolare, è stato percorso da ondate di vendite per
correggere l'orientamento circa le aspettative sulla prossime
mosse della Bce, la quale ora è vista lasciare fermi i tassi
almeno per un anno, mentre solo una decina di giorni fa c'era
ancora qualche aspettativa per un taglio.
 "I rendimenti delle aste di domani risentiranno in pieno del
movimento delle ultime sedute in cui i rendimenti, soprattutto
dei titoli brevi, si sono dovuti ricollocare verso l'alto" dice
uno strategist.
 In asta c'è un Bot a 6 mesi, 28 novembre 2008, offerto per
8,5 miliardi di euro, per il quale stasera sul grey market le
quotazioni sono per un rendimento del 4,16% in rialzo dal 4,038%
risultato all'asta di fine aprile. "Si tratta di un rendimento
pari a -1/2 punti base sotto l'Eonia. Da notare che un altro Bot
a sei mesi, il 14 novembre 2008, quota oggi 10 punti base sotto
l'Eonia, per cui, sempre che il nuovo venga aggiudicato ai
prezzi di mercato, sarebbe strategico comprarlo, vendendo
l'altro" dice un altro stategist.
 In asta c'è anche un Bot flessibile, riapertura del 30
settembre 2008, per il quale le quotazioni sono stasera per un
rendimento attorno al 4,10%, flat rispetto all'Eonia.
 Infine è offerto il Ctz 30 aprile 2010 per 2,5 miliardi che
stasera mostra un rendimento del 4,49%, ben superiore a quello
dell'aggiudicazione alla scorsa asta di 4,099%.
 La settimana continuerà con altre aste. Giovedì sarà la
volta dei titoli a medio lungo (Btp a 3 e 10 anni e Cct) e
mercoledì dell'asta tedesca sul nuovo decennale luglio 2019 che
viene offerto per 8 miliardi.
 Lo spread Btp/bund sui decennali è sostanzialmente invariato
a 43/44 punti base.
 
 
================ QUOTAZIONI 17,30 ==============================
                                 PREZZO     VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO      FGBLM8   112,85   (-0,21)
BTP 2 ANNI (MAR 10)    IT2YT=TT    99,38   (-0,06)    4,415%
BTP 10 ANNI (FEB 18)  IT10YT=TT    98,81   (-0,11)    4,707%
BTP 30 ANNI (FEB 37)  IT30YT=TT    83,62   (-0,26)    5,156% 
======================= SPREAD (PB) =========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      40               36       
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      21               22       
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5      43               43    
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7      44               45       
BTP 10/2 ANNI                        29,2            29,6  
BTP 10/30 ANNI                       44,9            44,5
===============================================================