Btp in recupero a metà seduta, scambi sottili

venerdì 23 maggio 2008 12:13
 

 MILANO, 23 maggio (Reuters) - Si mostra leggermente più
tonico l'obbligazionario italiano insieme a quello europeo nelle
battute di metà seduta nell'ultima seduta di una settimana
trascorsa comunque all'insegna del ribasso.
 A monte del leggero recupero, spiegano gli addetti ai
lavori, ricoperture seguite all'eccesso di realizzi specie sulla
parte breve della curva, dove il livello dei rendimenti ha
raggiunto valori eccessivi.
 "Su valori del genere gli investitori hanno cominciato a
riposizionarsi, incoraggiati anche dall'andamento decisamente
poco brillante dei listini di borsa" osserva un operatore.
 Alla generale risalita del mercato si accompagna un nuovo
lieve allargamento del differenziale di rendimento
Italia/Germania, con lo spread sul tratto decennale che torna in
area 43 centesimi, un paio di punti base oltre la chiusura
precedente.
 "I 'periferici' come Italia tendono a recuperare in termini
di spread in fasi di mercato ribassista ma il movimento odierno
è leggermente più marcato del solito" continua.
 Scarsa influenza hanno finora su prezzi e rendimenti sia la
lieve correzione del greggio sia i dati macro della mattinata -
la stima 'flash' sul settore manifatturiero della zona euro a
maggio, l'inattesa flessione nelle spese dei consumatori ad
aprile e la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione di
Banca del Giappone, da cui emergono consistenti rischi di
inflazione.
 Restando sul lato macro, i numeri Istat sulla crescita del
primo trimestre sorprendono in positivo gli analisti, con una
proiezione a 0,4% congiunturale contro lo 0,2% del consensus.
 Dal lato del primario, in perfetta sintonia con le attese di
mercato e analisti ieri sera a mercato chiuso il ministero
dell'Economia ha annunciato che in occasione dell'asta di
medio-lungo di mercoldeì prossimo 29 maggio verranno riaperte la
terza tranche del decennale agosto 2018, la settima del tre anni
febbraio 2011 e la tredicesima del Cct marzo 2012, il cui
ammontare verrà annunciato lunedì sera.
 "Per il dieci anni è presumibile un importo intorno ai 2,5
miliardi... sarà interessante vedere come l'offerta italiana
reagirà alla quasi contemporanea offerta del nuovo decennale
tedesco per ben 8 miliardi di euro nominali, di cui una parte
verrà come di consueto trattenuta da Bundesbank" conclude
l'addetto ai lavori.
 
================ QUOTAZIONI REUTERS 12,00 ======================
                                 PREZZO     VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO      FGBLM8   113,05   (+0,38)
BTP 2 ANNI (MAR 10)    IT2YT=RR    99,39   (inv.)     4,407%
BTP 10 ANNI (FEB 18)  IT10YT=RR    98,93   (+0,21)    4,691%
BTP 30 ANNI (FEB 37)  IT30YT=RR    83,82   (+0,31)    5,141% 
========================== SPREAD (PB) =========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      33               33       
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      23               20       
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5      43               41    
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7      45               42       
BTP 10/2 ANNI                        28,4            27,1  
BTP 10/30 ANNI                       45,0            48,0
===============================================================
 



 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Btp in recupero a metà seduta, scambi sottili | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,833.88
    -0.46%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,060.63
    -0.45%
  • Euronext 100
    1,013.91
    -0.33%