Federalismo, Calderoli: ok a settembre con riforma Costituzione

martedì 22 luglio 2008 19:58
 

ROMA (Reuters) - Disegno di legge delega sul federalismo fiscale e riforma della Costituzione potrebbero essere varati in Consiglio dei ministri già nel mese di settembre.

È quanto auspica il ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli nel corso di un'audizione in Parlamento.

"A settembre avremo il passaggio in Consiglio dei ministri del Federalismo fiscale e spero anche della riforma costituzionale", ha detto Calderoli.

Il ministro spiega che il testo sul federalismo fiscale sarà distribuito giovedì a componenti della Conferenza unificata tra Stato, Regioni e autonomie locali per avviare un confronto durante tutto il mese di agosto.

Calderoli ha ribadito che il governo non punta al modello lombardo, poco sostenibile finanziariamente perché prevede che l'80% dell'Iva e il 15% dell'Irpef restino in capo alle Regioni.

"Benjamin Franklin diceva che l'unica cosa certa nella vita sono la morte e i tributi, Luigi Einaudi ha aggiunto che i cittadini devono sapere perché pagano le tasse. Noi non pensiamo al modello lombardo né ai modelli di altre Regioni. Pensiamo a un federalismo sostenibile", ha detto il ministro.

"Il modello lombardo è un ottimo progetto ma per la Regione Lombardia. A noi serve un modello flessibile che vada bene per tutto il territorio, da Bolzano a Palermo, un modello che sia una legge nazionale".

AUTOCRITICA SU ICI: ERA UNICA TASSA FEDERALISTA

Lo schema cui punta il governo prevede il graduale superamento dei trasferimenti agli enti locali e l'introduzione di tributi propri.   Continua...

 
<p>Il ministro per la Semplificazione normativa Roberto Calderoli. REUTERS/ Dario Pignatelli</p>