Btp chiude riducendo decisamente guadagni, attesa asta bund 2040

martedì 22 luglio 2008 17:50
 

 MILANO, 22 luglio (Reuters) - Il mercato obbligazionario
chiude la seduta lasciando pochissimo dei guadagni fatti oggi,
tra scambi molto poco consistenti e dealer incerti circa la
direzione da prendere.
 Attesa per l'asta domani sul nuovo trentennale tedesco. 
 "E' stato un mercato strano quello di oggi, o forse sarebbe
sufficiente dire che è il tipico mercato estivo, non sempre
comprensibile" dice un dealer. 
 Rispetto all'andamento delle borse, l'unico vero driver in
questi giorni, "l'obbligazionario ha cercato di trovare un
equilibrio" dice un altro, osservando borse europee che nel
corso della giornata hanno ridotto le perdite mentre
l'obbligazionario ha ridotto i rialzi.
 "Ma si tratta di poca cosa, senza energia".
 Il futures bund a settembre in chiusura quota 110,23 in
rialzo di soli 3 tick dopo un massimo di seduta a 110,64. 
 L'indice dei titoli azionari europei .FTEU3 perde lo
0,46%. 
 Nel primo pomeriggio lo spread di rendimento tra i titoli
decennali Btp e Bund ha registrato un restringimento fino a 55
punti base, livello minimo dal 53,6 pb toccato lo scorso 19
giugno. Ieri in chiusura di seduta il differenziale tra il Btp
agosto 2018 IT0004361041=RR e il Bund luglio 2018 era attorno
ai 57 punti base. La scorsa settimana aveva registrato picchi a
62 pb. "Si è trattato di un movimento con volumi molto poco
consistenti che riguarda non solo i titoli italiani, ma anche
quelli degli altri paesi periferici e che va visto come un
riposiziamento tecnico dopo l'allargamento dei giorni scorsi"
dice un dealer.
 Gli operatori dicono che il trend di fondo resta
estremamente debole, dominato da preoccupazioni per l'inflazione
e lo spauracchio di una nuova stretta monetaria da parte della
Bce entro l'anno.
 Nel pomeriggio ha alleggerito le tensioni il calo del
greggio di circa 4 dollari a 127 dollari, ma i dealer restano
cauti.
 I dealer sperano che domani l'asta tedesca sul nuovo
trentennale "possa essere in grado di smuovere un po' il
mercato". La Germania si propone di collocare 4 miliardi di euro
del suo nuovo 4 luglio 2040 con cedola al 4,75%, un ammontare
facilmente assorbibile per essere una prima tranche.
 Sul grey market il nuovo bond, dicono i daeler, mostra
stasera un punto base in più in termini di rendimento del
vecchio luglio 2039, che era sceso a un prezzo troppo basso
[sotto 94] per essere riaperto, secondo il regolamento tedesco.
"Il comparto per ora non mostra particolari pressioni visto
l'ammontare che è di circa la metà rispetto le ultime emisioni"
dice un altro.
 Domani in agenda sul lato macro anche gli ordini
all'industra nella zona euro, ma i dealer sono interessati
piuttosto ai Pmi e all'Ifo in agenda giovedì.
===================== QUOTAZIONI 17,20 ==========================
                                  PREZZO    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND SETTEMBRE    FGBLU8   110,23   (+0,03)
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT    99,37   (+0,08)     4,862%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT    95,27   (+0,20)     5,174%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=RR    80,42   (+0,04)     5,417%
======================= SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     51                50 
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     31                28
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     56                57
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     51                53 
BTP 2/10 ANNI                       31,2              27,6
BTP 10/30 ANNI                      24,3              19,6
===============================================================