Btp poco mossi a metà seduta, lieve sostegno da debolezza borse

giovedì 22 maggio 2008 12:12
 

 MILANO, 22 maggio (Reuters) - Viaggiano sui valori della
chiusura precedente i benchmark Btp, in sintonia con l'intero
obbligazionario europeo che trova marginale sostegno unicamente
nell'anemica performance dei listini azionari.
 Reduce dalla pesante battuta d'arresto di ieri, che ha
portato i rendimenti dei Bund tedeschi a ridosso dei massimi
dell'anno, il secondario rimane a parere degli addetti ai lavori
caratterizzato da un clima di fondo sfavorevole a fronte del
progressivo sfumare delle aspettative di taglio dei tassi.
 Elemento principale della sessione odierna la nuova fiammata
del greggio, che penalizza a un tempo i corsi di azionario e
reddito fisso tornando a mettere in primo piano rischi e
aspettative di inflazione.
 Pubblicati ieri sera, i verbali dell'ultima riunione del
Federal Open Market Committe dell'istituto centrale Usa
confermano che l'allentamento monetario del mese scorso sarà
probabilmente l'ultimo del ciclo e mostrano una banca centrale
più pessimista in materia non soltanto di crescita ma anche di
inflazione.
 In assenza di particolari spunti dal lato macro, gli scambi
odierni dell'obbligazionario europeo dovrebbero trovare
ispirazione dai corsi del mercato Usa e da quelli del greggio,
arrivato stamane a superare brevemente l'ennesimo record storico
di 135 dollari il barile.
 La nota giornaliera dell'ufficio studi Mps Finance individua
a 4,33% un importante livello tecnico per il rendimento sul
decennale tedesco e mette in relazione il rialzo dei tassi Usa
alla nuova corsa del greggio insieme ai verbali del Fomc.
 "Il report [della riunione di aprile] ha evidenziato come i
membri sembrino intenzionati a non abbassare ulteriormente il
tasso di riferimento. La Fed ha abbassato le stime sulla
crescita del quarto trimestre 2008 ed allo stesso tempo ha
aumentato quelle sull'inflazione. Risulta pertanto evidente come
lo scenario futuro sia equamente bilanciato agli occhi della Fed
tra rischi sulla crescita e rischi inflattivi" scrive.
 Sulla curva dei rendimenti si attenua infine lievemente il
netto appiattimento del segmento 10/2 anni, mentre a livello di
rischio paese resta stabile il differenziale Italia/Germania in
area 42 centesimi sul tratto decennale e 44 punti base su quello
a trent'anni.
 
======================== QUOTAZIONI 12,00 ======================
                                 PREZZO     VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND GIUGNO      FGBLM8   112,94   (-0,03)
BTP 2 ANNI (MAR 10)    IT2YT=TT    99,54   (+0,02)    4,316%
BTP 10 ANNI (FEB 18)  IT10YT=TT    99,03   (-0,02)    4,678%
BTP 30 ANNI (FEB 37)  IT30YT=RR    83,65   (+0,17)    5,155% 
========================== SPREAD (PB) =========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      42               40       
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3      21               24       
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5      42               42    
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7      43               44       
BTP 10/2 ANNI                        36,2            34,7  
BTP 10/30 ANNI**                     47,7            48,0
===============================================================