Usa, tasso disoccupazione a 9,8%, massimo da giugno 1983

venerdì 2 ottobre 2009 14:57
 

(notizia in italiano)

WASHINGTON, 2 ottobre (Reuters) - Il numero degli occupati non agricoli Usa è sceso in settembre di 263.000 unità, ben oltre le stime degli analisti che prevedevano la perdita di 180.000 posti di lavoro. Il dato di agosto è stato rivisto migliorativamente a -201.000 da -216.000 unità.

Il tasso di disoccupazione si è attestato 9,8%, in linea col consensus e ai livelli massimi dal giugno 1983 quando era stato del 10,1%. Il tasso di agosto è stato confermato a 9,7%.

Il dato pubblicato dal dipartimento del Lavoro Usa va ad alimentare i timori che il debole mercato del lavoro posa compromettere la ripresa economica.

A livello settoriale, il comparto industriale ha tagliato 51.000 posti di lavoro a fronte di attese per un taglio limitato a 50.000, e il dato di agosto è stato rivisto peggiorativamente a -66.000 da -63.000.