Monetario tranquillo dopo asta Bce, risalgono derivati

martedì 2 giugno 2009 12:41
 

MILANO, 2 giugno (Reuters) - Monetario tranquillo stamani dopo che l'ultima operazione di rifinanziamento settimanale prima della chiusura del mese rob ha visto l'assegnazione di un ammontare inferiore a quello in scadenza, ma relativamente più consistente del benchmark.

La Banca centrale europea ha collocato oggi 227,576 miliardi di euro, circa 45 miliardi più del benchmark (182 miliardi), rispetto ai 20 miliardi in più circa assegnati settimana scorsa quando la partecipazione era stata di 709 banca rispetto alle 620 di oggi.

L'overnight a metà giornata lavora in area 0,55/0,65% sul Mid - 0,45/0,65% over the counter - rispetto alla media Eonia di ieri dello 0,687%, in deciso ridimensionamento rispetto al precedente 0,831%, che è stata determinata ieri da volumi contenuti per circa 22,5 miliardi di euro.

Il premio al rischio per il prestito di fondi - espresso dal differenziale tra l'Euribor a tre mesi EURIBOR3MD= (oggi all'1,262%) e la stessa scadenza sull'Eonia swap (oggi allo 0,763%) - prosegue il lento cammino di ridimensionamento attestandosi a circa 50 punti base.

Sulla strip Euribor i contratti viaggiano timidamente positivi. Intorno alle 12,30 tra il futures sulla scadenza a giugno FEIM9 è piatto a 98,79, settembre FEIU9 sale di 0,010 a 98,890 e dicembre FEIZ9 di 0,015 a 98,785.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Monetario tranquillo dopo asta Bce, risalgono derivati | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,596.66
    -1.18%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,385.96
    -1.15%
  • Euronext 100
    940.30
    -0.81%