Fisco, Salza: Tremonti ha buon senso, banche servono a famiglie

martedì 20 maggio 2008 14:18
 

MILANO (Reuters) - Intesa SanPaolo si aspetta che nel decidere i sacrifici fiscali destinati al settore bancario il neo ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, tenga presente l'importanza del ruolo che svolgono gli istituti di credito per il sistema economico italiano.

"Tremonti è un uomo intelligente e di buon senso. I soldi servono e li cercano dove possono. Tremonti conosce benissimo il sistema bancario. Avrà necessità ma anche buon senso, altrimenti si taglia la gallina delle uova d'oro. Le banche servono. Forse non sono sempre simpatiche ma servono alle famiglie, alle piccole e grandi imprese e alla pubblica amministrazione", ha detto Enrico Salza, presidente del consiglio di gestione Intesa San Paolo a margine del convegno Expo Camera commercio Milano.

Secondo fonti governative e bancarie il governo sta valutando un aumento della tassazione su banche e assicurazioni per raccogliere circa un miliardo di euro con cui coprire parte degli interventi a favore dell'abolizione dell'Ici (2 miliardi circa) e la detassazione di straordinari e premi di produttività fino alle fine dell'anno (1 miliardo).

 
<p>Giulio Tremonti in una foto d'archivio. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>