20 giugno 2008 / 12:47 / 9 anni fa

PUNTO 1- PopMilano, covered bond da 1 mld atteso a inizio luglio

MILANO, 20 giugno (Reuters) - Mercato permettendo, Popolare Milano PMII.MI conta di lanciare l‘emissione di debutto di un programma di obbligazioni bancarie garantite da 10 miliardi di euro nella prima settimana di luglio.

Il covered bond di Pop Milano, dell‘importo di un miliardo di euro, è la prima emissione di questo tipo da parte di una banca italiana, dopo l‘approvazione delle istruzioni di vigilanza in materia da parte di Banca d‘Italia a maggio 2007.

“Il roadshow andrà avanti tutta la prossima settimana. Se il mercato ce lo consente contiamo di lanciare l‘operazione la settimana successiva”, ha detto Marco Buganza, direttore Debt Capital Markets a Ubs, presentando l‘operazione agli investitori milanesi nella prima tappa del roadshow.

Come preannunciato dalla banca milanese, l‘emissione di debutto del programma ha ricevuto oggi rating preliminare tripla-A da Fitch e Moody‘s.

Pop Milano viene valutata ‘A’ da Fitch a ‘A1’ da Moody’s sul lungo termine.

Il portafoglio da 1,2 miliardi trasferito a un veicolo a garanzia del covered bond è costituito da mutui concessi da Popolare Milano con un loan-to-value (rapporto tra finanziamento e valore dell‘immobile ipotecato a garanzia dello stesso) medio di circa il 50%.

“Il programma è stato strutturato in maniera tale da contemplare unicamente mutui residenziali,” ha spiegato Andrea Montanari, director capital markets di Ubs, a margine della presentazione. “I mutui commerciali sono previsti dalla legge ma gli ‘eligibility criteria’ del programma fanno riferimento ai soli mutui residenziali”.

Pop Milano può contare su uno stock di attivi idonei a garanzia di eventuali covered bond pari a circa 8 miliardi, ha detto il responsabile del progetto covered bond di Pop Milano, Valerio Piacentini, parlando agli investitori.

Di questi, circa tre miliardi sono residenziali e cinque commerciali (nel caso dei prestiti a costruttori, peraltro, il mutuo commerciale si trasforma in residenziale nel momento dell‘accollo da parte dell‘acquirente).

Ubs e Hsbc sono arranger, joint lead manager e bookrunner dell‘emissione. Calyon co-bookrunner e Banca Akros joint lead manager.

Secondo Fabrizio Negri, director structured finance di HSBC, l‘emissione di Pop Milano difficilmente rimarrà isolata nel panorama italiano.

Il direttore finanziario di Carige (CRGI.MI) ha dichiarato in un‘intervista a Reuters ad aprile che la banca è al lavoro su un programma di covered bond da 5 miliardi di euro che conta di ultimare entro settembre.

Secondo quanto riferito da fonti di mercato nelle scorse settimana, potrebbe essere Intesa Sanpaolo (ISP.MI) la prossima banca a cimentarsi con lo strumento dei covered bond, grazie a un programma costruito sugli attivi pubblici della controllata Biis.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below