Monetario, o/n appoggiato a 4%, futures Euribor poco variati

mercoledì 18 giugno 2008 12:32
 

MILANO, 18 giugno (Reuters) - Scambi all'insegna della totale distensione sull'interbancario, dove intorno a metà seduta il deposito giorno a giorno viaggia appoggiato al riferimento Bce mentre i derivati sui tassi si mantengono sui livelli della chiusura precedente.

"La liquidità è abbondante e il mercato è fermo, sia i tassi a brevissimo sul telematico tra volumi ridotti sia la 'strip' Euribor sui livelli di ieri sera ... è una delle sedute più tranquille da almeno qualche settimana" commenta un tesoriere.

In assenza di spunti dal lato macro e nuove dichiarazioni dei banchieri centrali si muovono sui valori della chiusura precedente anche il cambio euro/dollaro e il futures sul decennale tedesco, mentre prosegue la leggera correzione dei derivati sul greggio.

Sul mercato dei depositi si segnala una modesta tensione sulla scadenza a due settimane, che in coincidenza con la fine del semestre scambia in area 4,40/4,50%, livello che gli operatori giudicano peraltro equilibrato.

"I segnali Bce sono distensivi, il mercato confida che per la fine del semestre il prossimo rifinanziamento settimanale sarà ancora più generoso del consueto" spiega il tesoriere.

Con l'asta settimanale pronti contro termine di ieri a valuta oggi, l'istituto centrale di Francoforte ha collocato 20 miliardi di euro oltre l'importo calcolato come benchmark.

Pari ieri sera a 236,227 miliardi il saldo del sistema euro risulta lievemente inferiore alle attese, portando comunque i numeri neri intorno 133,5 miliardi.

Dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.

Intorno alle 12,30 il deposito overnight è indicato a 4,00/02% sul telematico a 3,97/4,02% sul mercato 'otc', in linea alla media Eonia fissata ieri a 4,022% da 4,027% venerdì.   Continua...