Comune Milano, interrogazione Rizzo su ricerca nuovo advisor

mercoledì 18 giugno 2008 11:56
 

MILANO, 18 giugno (Reuters) - Un esponente dell'opposizione al Comune di Milano ha presentato oggi un'interrogazione al sindaco relativa alla delibera che dà il via alla ricerca di "un servizio di advisory per l'assitenza e la consulenza nella valutazione finanziaria passiva del Comune di Milano".

Ricordando l'esistenza di una commissione di tre saggi sulla questione derivati del bond del Comune, il consigliere Basilo Rizzo della Lista Uniti con Dario Fo chiede al sindaco Letizia Moratti ragione della scelta di raddoppiare la spesa ricorrendo a due diverse consulenze con una sovrapposizione di lavoro.

Il consigliere ritiene inoltre paradossale che la decisione abbia luogo dopo le critiche della corte dei Conti sull'uso dei derivati.

Lo scorso 3 giugno, con delibera di giunta, l'amministrazione ha approvato le linee guida "per l'affidamento del servizio di assistenza e consulenza nella valutazione della struttura finanziaria passiva del comune".

Nel giugno del 2005 il Comune emise un bond trentennale del valore di circa 1,7 miliardi di euro per estinguere i mutui preesistenti e ristrutturare il debito. Le banche incaricate di gestire l'operazione furono Depfa, Deutsche Bank, JpMorgan e Ubs. Il bond è stato ristrutturato almeno sei volte, secondo quanto riferito dall'opoosizione.

Oggi in Comune il gruppo consiliare del Pd tiene una conferenza stampa sulle operazioni in derivati del comune di Milano.