Treasuries Usa, rendimenti in calo, curva si irripidisce

martedì 17 giugno 2008 11:32
 

LONDRA, 17 giugno (Reuters) - Il rendimento dei titoli di Stato statunitensi è in calo, con il segmento 2/10 anni della curva che diventa più ripido e i futures in salita in Europa. A guidare i movimenti gli articoli di diversi giornali in cui si suggerisce che il mercato abbia esagerato nel prezzare un rialzo di un intero punto percentuale da parte della Federal Reserve entro l'anno.

Il Wall Street Journal scrive che la Fed non sembra sentire l'urgenza di un rialzo dei tassi nei prossimi mesi a meno che le prospettive sull'inflazione non peggiorino in maniera considerevole. Il Financial Times, nella sua edizione on-line, ha allo stesso modo segnalato che le aspettative del mercato di un aggressivo rialzo dei tassi quest'anno potrebbero essere esagerate.

Gli articoli sono seguiti a un editoriale del Washington Post di ieri, nel quale si scrive che il presidente della Fed Ben Bernanke non intende alzare i tassi di interesse perché è più preoccupato dell'impatto dell'impennata dei prezzi del petrolio sulla crescita che sull'inflazione.

Intorno alle 11,30 il prezzo del due anni USYT2=RR sale di 7/32 a 99*14 con un rendimento in calo a 2,920%, mentre il 10 anni USYT10=RR cresce di 17/32 a 97*10 e con un rendimento in calo a 4,207%. Lo spread della curva dei rendimenti del segmento 2/10 aumenta a 128,7 punti base.

I seguenti dati macro statunitensi sono attesi per oggi: produzione industriale di maggio e utilizzo capacità di maggio (15,15 ora italiana), permessi nuove case maggio, apertura nuovi cantieri maggio, prezzi produzione maggio e partite correnti primo trimestre (ore 14,30).