Manovra, no problemi di copertura su decreto Ici - fonte Tesoro

mercoledì 16 luglio 2008 14:06
 

ROMA, 16 luglio (Reuters) - Il decreto su Ici e detassazione degli straordinari non presenta problemi di copertura poiché con il Dpef il governo ha garantito le risorse per tutti i provvedimenti varati fino a quel momento.

Lo riferisce una fonte tecnica del ministero dell'Economia a proposito del "buco" di circa 1 miliardo contenuto secondo Enrico Morando (Pd) nel decreto fiscale in corso di conversione al Senato.

"Tutte le misure devono essere coperte sul saldo netto da finanziare. Poi noi abbiamo aggiunto la copertura sull'indebitamento netto che vale per Maastricht e l'articolo 60 del decreto sulla manovra prevede la copertura anche sul fabbisogno. Non c'è nessun problema di copertura", spiega la fonte.

"Il Dpef copre tutti i provvedimenti approvati a quel momento", aggiunge la fonte.

Secondo quanto riferito ieri da Morando il decreto su Ici e straordinari presenta una "scopertura" di quasi 1 miliardo fra 2008 e 2009 sul fabbisogno dovuta a una norma del decreto sulla manovra triennale. In base all'articolo 60 (più precisamente il comma 7) della manovra, "ogni disposizione normativa che comporti nuove o maggiori spese è coperta con riferimento al saldo netto da finanziare, al fabbisogno del settore statale e all'indebitamento netto del conto consolidato delle pubbliche amministrazioni".

Per sanare il buco, ieri il governo aveva presentato un emendamento che cancellava il comma 7 dell'articolo 60, ma la misura non è stata approvata in commissione e a questo punto potrebbe anche non essere ripresentata.