Monetario, overnight in area 4,30%, futures Euribor positivi

lunedì 1 settembre 2008 12:53
 

MILANO, 1 settembre (Reuters) - Inizio di settimana e del mese di calendario all'insegna della stabilità sul mercato interbancario, dove negli scambi di metà seduta il deposito giorno a giorno si muove intorno a 4,30%, mentre i derivati sui tassi mostrano una tendenza ascendente legata al recupero del futures Bund e alla correzione delle borse.

I futures Euribor ritrovano così il segno più, a riflesso di un rientro dei tassi impliciti anche grazie al tranquillo superamento delle tensioni legate alla fine del mese di calendario responsabili dell'accelerazione di venerdì 29. Nella scorsa seduta il contratto Euribor a sei mesi ha messo a segno il record di tutti i tempi in occasione del fixing londinese.

Gli addetti ai lavori riferiscono di scambi dal tono disteso e di un volume di attività limitato, anche alla luce della pausa del mercato Usa per il fine settimana lungo del 'Labour Day'.

"La situazione è decisamente più tranquilla rispetto a venerdì: il mercato non si è mostrato particolarmente sensibile agli ultimi dati macro europei e il pomeriggio si profila ancora più sotto tono a causa della chiusura del mercato statunitense" spiega un operatore.

Le indagini congiunturali Pmi offrono un quadro a tinte miste sullo stato di salute del manifatturiero Uem ad agosto, con un indice generale di un decimo superiore alla stima flash e due oltre il risultato di luglio.

Sempre sul fronte macro, peggiori delle attese si sono rivelate le vendite al dettaglio tedesche, relative però al mese di luglio e voce tradizionalmente volatile.

"Si guarda soprattutto al movimento delle borse, penalizzate dalla debolezza del settore bancario e dalla nuova temporanea tensione del greggio di fronte all'arrivo del nuovo uragano" continua il dealer.

Intorno alle 12,30 sulla curva Euribor il contratto a settembre risale di 5 millesimi da venerdì sera a 95,03, come dicembre a 94,945, mentre marzo recupera 4 punti base a 95,26 e giugno 65 millesimi a 95,46.

Parallelo il rientro dei tassi Euribor fissati a Londra: passa a 4,961% da 4,963% di venerdì il tre mesi e a 4,397% da 4,398% la settimana, mentre i sei mesi frenano lievemente a 5,165% dopo il record storico di 5,167% venerdì.   Continua...