Bce in allerta elevata,compreso messaggio tassi- Tumpel-Gugerell

lunedì 16 giugno 2008 08:57
 

VIENNA, 16 giugno (Reuters) - La Banca centrale europea è in uno stato di vigilanza elevata e i mercati hanno compreso il suo segnale sui tassi di interesse correttamente.

Lo ha detto Gertrude Tumpel-Gugerell, membro dell'esecutivo Bce, al quotidiano austriaco Wirtschaftsblatt, aggiungendo che i recenti rialzi dell'inflazione sono stati un segnale d'allarme.

"E' vero che il consiglio di governo della Bce è giunto alla conclusione nel suo ultimo meeting che il rischio alla stabilità dei prezzi nel medio termine è continuato ad aumentare" ha dichiarato. "Di conseguenza di troviamo in uno stato di elevata vigilanza. I mercati finanziari e il pubblico hanno interpretato il nostro segnale correttamente".

Nell'ultima riunione dell'istituto di Francoforte, lo scorso 5 giugno, Jean-Claude Trichet ha scioccato i mercati dicendo che un rialzo dei tassi a luglio è possibile, anche se non certo.

Il presidente della Bce ha aggiunto che la banca centrale è in uno stato di "elevata allerta", ma non ha usato la parola "vigilanza", utilizzata in passato come segnale per un prossimo rialzo.

Tumpel-Gugerell ha inoltre detto che la situazione sui mercati monetari si è stabilizzata, anche se non completamente normalizzata, e che la Bce sta analizzando le implicazioni dell'attuale volatilità sul forex per i mercati, la crescita e l'inflazione.