Treasury Usa, decennale in rialzo a Londra prima di conti Lehman

lunedì 16 giugno 2008 11:39
 

LONDRA, 16 giugno (Reuters) - I Treasury americani rimbalzano stamani a Londra dopo il sell-off di settimana scorsa quando i commenti aggressivi contro l'inflazione di esponenti della Federal Reserve hanno convinto gli investitori che potrebbe essere imminente una manovra restrittiva.

La notizia di nuove perdite per le banche d'affari - con la pubblicazione delle trimestrali di Lehman Brothers LEH.N oggi e di Goldman Sachs (GS.N: Quotazione) e Morgan Stanley (MS.N: Quotazione) domani e dopodomani - potrebbe tuttavia attenuare i timori per nuove strette sui tassi, ricordando agli investitori che il settore è ancora sotto sforzo e potrebbe sbriciolarsi sotto il peso di costi di finanziamento più salati.

Intorno alle 11,40 il benchmark decennale US10YT=RR avanza di 7/32 a 97*04,5 con un rendimento, in calo, del 4,23%. Poco mosso il due anni US2YT=RR con un tasso del 3%. Il differenziale fra le due scadenze non subisce variazioni di rilievo e si aggira sui 123 punti base. Secondo i trader lo spread si potrebbe restringere fino a 100 punti base entro poche settimane perchè la carta biennale resta sotto pressione e qualsiasi acquisto è più probabile premi le scadenze più lunghe.