Studi settore, verifiche su 100 mila contribuenti - A. Entrate

lunedì 1 giugno 2009 12:23
 

ROMA, 1 giugno (Reuters) - In arrivo 105 mila lettere a contribuenti soggetti agli studi di settore che hanno presentato nel triennio 2005-2007 comunicazioni anomale.

Alla vigilia del primo versamento fiscale, l'Agenzia delle Entrate ripete l'esperienza degli anni scorsi, quando furono inviate complessivamente circa 200 mila lettere tra 2007 e 2008.

Lo scopo, spiega l'Agenzia in una nota, è "dissuadere i contribuenti dal porre in essere comportamenti fiscali non corretti attraverso una azione preventiva".

Le lettere spiegano infatti che, "qualora le anomalie evidenziate saranno riscontrate anche nella dichiarazione relativa al periodo d'imposta 2008, la posizione del contribuente verrà inserita in apposite liste selettive utilizzate per i controlli fiscali".