1 agosto 2008 / 14:12 / tra 9 anni

Monetario, derivati reagiscono lievamente a dati Usa,o/n a 4,27%

MILANO, 1 agosto (Reuters) - Situazione tranquilla sul mercato monetario, sia sul fronte dei derivati sia su quello del contante.

Nel pomeriggio i derivati hanno visto qualche vendita dopo i dati sul mercato del lavoro Usa risultati meno deboli delle attese, ma “non hanno cambiato le aspettative del mercato rispetto le prossime mosse della Bce” dice un tesoriere.

Gli occupati non agricoli Usa hanno visto un calo di 51.000 unità in luglio, contro attese di -75.000 unità.

I futures sui tassi Usa hanno rivisto solo leggermente le probabilità di per un rialzo dei tassi a settembre al 30% dal 26% di prima il dato.

Il movimento si è trasmesso anche al mercato della zona euro, ma in modo modesto.

”Resta il 30-40% di probabilità di un rialzo dei tassi euro entro l‘anno, dice un dealer.

La Bce guarda soprattutto al rialzo dell‘inflazione, mentre gli analisti guardano alla debolezza.

Stamani l‘indice Pmi del settore manifatturiero ha visto un minimo dal luglio 2003 a 47,1.

Ieri la stima flash per il Cpi di luglio nella zona euro ha mostrato un tendenziale annuo del 4,1%, come nelle attese, dal 4,0% di giugno.

Intorno alle 15,45 italiane sulla curva Euribor il contratto a settembre FEIU8 è a 94,990 (-0,010) dicembre FEIZ8 a 94,945 (-0,015) e marzo FEIH9 a 95,135 (-0,005).

Il tasso euribor a tre mesi è stato fissato oggi a 4,968%, il massimo dal dicembre 2000, invariato da ieri.

L‘Eonia swap di pari durata è stato fissato stamane a 4,342%, come ieri.

Il defferenziale Euribor/Eonia swap, considerato un indicatore del grado di fiducia nel confronti del mercato del credito, si mantiene poco sopra i 60 punti base, dopo i livelli record di 80/90 raggiunti in primavera e a scavalco d‘anno scorso. Prima dell‘inizio della crisi, circa un anno fa, lo spread si aggirava tra i 5 e 10 punti base. Lo spread sulla scadenza di 3 mesi è oggi a 62,6 punti base, esattamente come ieri.

Il mercato a contante ha superato la leggera tensione di ieri ultimo giorno del mese ed è tornato a tassi più fisiolgici grazie a un buon livello di numeri neri, con la chiusura rob ancora lontana.

Nel primo pomeriggio l‘overnight quota sul Mid 4,26% e a 4,24/29% sugli screen dei broker internazionali. L‘Eonia ieri è stato fissato a 4,381%.

Ulteriori dettagli sulla liquidità in Europa e in Italia alle pagine Reuters ECB40 e BITS.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below