Statali, mobilità dipendenti anche senza consenso - Antitrust

mercoledì 14 maggio 2008 15:41
 

ROMA (Reuters) - Il presidente dell'Antitrust Antonio Catricalà chiede "una profonda riforma" della mobilità nel pubblico impiego che deve essere attuata anche senza il consenso dei dipendenti.

"Serve un forte patto governo-sindacati per una profonda riforma della mobilità che deve avvenire anche senza il consenso dei mobilitati soprattutto quando non si tratta di cambiare città. Serve anche un blocco intelligente e misurato del turnover. Da noi una misura di dimagrimento del personale è necessaria", ha detto Catricalà intervenendo al forum della pubblica amministrazione.

"Le intenzioni del ministro [della Funzione pubblica Renato Brunetta] sembrano buone, incontrerà difficoltà ma sembra un uomo tenace. Poi il clima è davvero cambiato. Si potrà intervenire con maggiore decisione che in passato", ha aggiunto.

Per il Garante "serve però una presa di posizione molto forte di maggioranza e opposizione per lo snellimento reale della macchina burocratica, occorre riequilibrare con la mobilità le sperequazioni che ci sono tra personale al front office e al back office. Il 43% nel back office non è un buon esempio, nelle aziende non si supera mai il 20%".

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Statali, mobilità dipendenti anche senza consenso - Antitrust | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,790.86
    -1.01%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,010.02
    -0.96%
  • Euronext 100
    1,011.89
    -0.73%