Stipendi d'oro manager, sì a modifica tassazione - Tremonti

mercoledì 14 maggio 2008 14:55
 

BRUXELLES, 14 maggio (Reuters) - Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, di ritorno oggi sulla scena europea al suo primo consiglio Ecofin, si dice del parere che i cosiddetti "stipendi d'oro" dei dirigenti possano venure tassati in modo meno favorevole di quanto lo siano adesso.

"Cinque anni fa non mi sarei immaginato una discussione come quella di ieri sera... si pensava il sistema fosse in grado di autocorreggersi semplicemente in base alla legge della domanda e dell'offerta" spiega, riallacciandosi al messaggio dell'Eurogruppo che ha definito "scandalosi" gli stipendi d'oro dei capitani d'industria, specie in una fase in cui ai cittadini si chiede moderazione salariale.

"La discussione su limiti e logica delle remunerazioni è molto interessante: qualche criterio va adottato" continua.

Per il nuovo inquilino di Via XX settembre, che del tema abbia trattato l'Europa è comunque assai rilevante, segnale di "cambiamento di categoria politica".

Su liquidazione e bonus dei manager la soluzione resta da definire e i tempi sono prematuri.

"Durante una trasmissione televisiva in campagna elettorale mi è scappato di dire che andavano tassati in modo diverso" conclude.